Local Menti è un’associazione nata dal desiderio di un gruppo di giovani di condividere e affrontare tematiche rigurdanti l’ambiente, il surriscaldamento globale e il picco del petrolio. Data l’importanza di questi argomenti l’associazione si prefigge lo scopo di sensibilizzare la comunità attraverso varie iniziative,che rispondono ai bisogni di condivisione,conoscenza e desiderio di libertà di ognuno di noi.

Il nostro intento è quello di stimolare una presa di coscienza su questi problemi e su come questi stiano ormai cominciando a rendere precaria la nostra vita ed il nostro futuro su questo pianeta.

In nome del consumismo, dell’obsolescenza pianificata che ne deriva e della crescita infinita dell’economia monetaria nella quale siamo, abbiamo gradualmente smarrito il senso del valore di ciò di cui ci nutriamo e di come e quanto consumiamo le risorse, nonché di come e quanto ci relazioniamo e collaboriamo con gli altri. Tutto ciò impatta in maniera diretta sulle risorse finite della Terra,  che ormai fa fatica a sostenere i nostri fabbisogni e la società così come l’abbiamo costruita.

Il cambiamento climatico dovuto alle nostre attività produttive ed industriali sta mettendo in crisi , ormai evidentemente, i nostri ecosistemi, causando sempre più spesso eventi catastrofici come uragani e alluvioni. Il nostro modo di coltivare e di produrre il cibo impoverisce sempre più le terre coltivabili e causa un disboscamento delle foreste che accelera il processo di surriscaldamento globale, di desertificazione e di perdita della biodiversità.1488656_10204092160092585_6079065413844181408_n

Il paradigma del sistema monetario attuale, basato sulla competizione e sulla crescita infinita, ci ha resi più individualisti e ci ha quasi completamente fatto perdere la capacità di organizzarci insieme, come comunità, nella presa di decisioni fondamentali sull’alimentazione, quindi cosa, dove e come produrre il cibo (che vorremmo essere il più fresco e sano possibile), nella nostra capacità di stabilire le fondamentali relazioni sociali (delle quali abbiamo bisogno come specie), nell’instaurare luoghi di incontro e relazioni durature e che  diano sicurezza e senso di appartenenza alla comunità.

Il consumo sconsiderato e sregolato di petrolio ci ha fatto vivere un’epoca nella quale abbiamo avuto a disposizione energia e prodotti pressoché illimitati. Il picco del petrolio, momento storico che stiamo vivendo, palesato dalla crisi economica che attraversiamo, ci sta portando verso la fine dell’energia a basso costo e di conseguenza ad un’inevitabile rivalutazione dei nostri modi di vivere e consumare.

Riciclo, riuso, riduzione, località, decrescita, resilienza

10013559_10204092160612598_5007138069941603903_n

Local Menti promuove iniziative che riescano a soddisfare il nostro bisogno di sostenibilità e resilienza dei sistemi, ovvero la capacità di questi di mantenersi in piedi nonostante le crisi che possono subire. Proponiamo attività che portino la comunità a una transizione dalla società basata sul petrolio a una che riesca sempre più a sostenersi autonomamente, lavorando quindi sulla località e su realtà economiche che accorcino la filiera e valorizzino il prodotto locale.

Per la sensibilizzazione della comunità, abbiamo in progetto la proiezione di film legati al cambiamento climatico e al picco del petrolio, giornate e conferenze informative e di transizione (Transition Day), di coinvolgimento del vicinato e degli anziani per riscoprire gli antichi saperi e…l’organizzazione di feste nell’orto!

10153903_10204092161492620_3930853227451658587_n

Dobbiamo comprendere che viviamo e condividamo tutti lo stesso pianeta e che questo ha risorse finite. È necessario quindi imparare a ragionare a livello globale e ad agire a livello locale, cominciando dal cambiamento delle proprie abitudini e della nostra visione del mondo.